www.cittametropolitana.ve.it.
 
Home autotrasporto merci:
Trasporto per conto terzi
Trasporto per conto proprio
AUTOTRASPORTO DI MERCI:

LICENZE DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO

Le norme principali che disciplinano il rilascio della licenza di trasporto in conto proprio sono contenute:

  • nella Legge 06.06.1974, n. 298;
  • nel D.P.R. 16.09.1977, n. 783;
  • nella Legge 30.03.1987, n. 132.

Non è soggetto a licenza il trasporto di cose in conto proprio effettuato con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 tonnellate.

Inoltre, la normativa vigente prevede che i seguenti soggetti non siano assoggettati a licenza:

  • le amministrazioni dello Stato;
  • le Regioni, le Province, i Comuni e i loro Consorzi, quando trasportano cose destinate al soddisfacimento delle esigenze interne dell’ente proprietario e non connesse con l’espletamento dei servizi pubblici.

Le licenze sono rilasciate da questa Amministrazione ai soggetti che hanno la sede unica o principale nel territorio della Città metropolitana di Venezia, entro 45 giorni dalla presentazione della domanda nel caso indicato al seguente punto A), entro 45 giorni dal completamento della domanda, nel caso indicato al successivo punto B).

  1. Per gli autoveicoli di portata utile fino a 30 quintali, le licenze sono rilasciate su domanda compilata secondo il modulo predisposto dall’Ufficio sotto i 30 q. (file PDF), alla quale vanno allegate

1)     due marche da bollo del valore corrente;

2)     attestazione del versamento di €uro 30,00 dovuta per il rilascio della licenza per il trasporto di merci in conto proprio, per ciascun veicolo;

Il versamento deve essere effettuato su conto corrente postale n. 17470303 intestato a Città metropolitana di Venezia – Settore Trasporti – Servizio Tesoreria – San Marco, 2662 – 30124 Venezia, nella causale dovrà essere specificata la seguente dizione: licenza di trasporto in conto proprio.

  1. Per gli autoveicoli di portata utile oltre i 30 quintali, le licenze sono rilasciate su domanda compilata secondo il modulo predisposto dall’Ufficio oltre i 30 q. (file PDF),alla quale vanno allegate

1) due marche da bollo del valore corrente;

2) attestazione del versamento di €uro 30,00 dovuta per il rilascio della licenza per il trasporto di merci in conto proprio, per ciascun veicolo;

Il versamento deve essere effettuato su conto corrente postale n. 17470303 intestato a Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio Tesoreria – San Marco, 2662 – 30124 Venezia, nella causale dovrà essere specificata la seguente dizione: licenza di trasporto in conto proprio.

La Città metropolitana di Venezia, in ossequio al principio della semplificazione e snellimento dell’attività amministrativa ha deciso di non sottoporre più la domanda al parere della Commissione prevista dall’art. 33 della Legge n. 298/78. Il compito della Commissione viene ora svolto direttamente dal Servizio Trasporti, che compie la necessaria istruttoria diretta a valutare “l’effettiva esistenza delle esigenze esposte nella domanda e l’adeguatezza del mezzo o dei mezzi di trasporto indicati rispetto alle esigenze stesse”; nell’ambito di tale attività istruttoria, l’Ufficio competente esamina la documentazione presentata, chiede, qualora lo ritenga, altri documenti raccoglie d’ufficio tutte le informazioni che ritiene necessarie.

Le licenze di trasporto in conto proprio sono rilasciate una per ciascun autocarro o altro veicolo trattore e vale per il rimorchio o semirimorchio ad esso agganciato, purchè sia in disponibilità del medesimo soggetto titolare della licenza.

Giova ricordare che il semirimorchio è un veicolo rimorchiato costruito in maniera tale che una parte del suo peso e del carico grava sul veicolo trattore, per mezzo di un particolare perno di appoggio e snodo che si chiama "ralla"; in tale caso siamo in presenza di quello che va sotto il nome di autoarticolato.

Sulla licenza sono indicati i seguenti elementi:

  • le generalità del titolare (o ragione sociale dell'impresa);
  • gli estremi del veicolo;
  • le classi di cose per le quali la licenza è valida. Tali classi sono identificate con una sigla alfanumerica e la loro codifica è contenuta, insieme con la codifica delle attività, in un documento edito dal Ministero dei trasporti, che viene denominato "allegato A al mod. CPl".

Le licenze non hanno scadenza, ma possono essere revocate dall'Ufficio, se vengono meno le condizioni che ne hanno determinato il rilascio.

Le licenze per veicoli aventi portata utile superiore a 30 quintali sono accompagnate dall'elencazione delle cose trasportate.

Non è consentito effettuare, nemmeno occasionalmente, il trasporto di cose per conto di terzi con un veicolo immatricolato per il trasporto in conto proprio.
È invece eccezionalmente consentito il trasporto occasionale di cose varie, non comprese tra quelle elencate nella licenza per il trasporto in conto proprio:

  • purché appartenenti all'intestatario o nella sua disponibilità (ad es. prese in comodato o in locazione);
  • il cui trasporto si renda necessario per esigenze di carattere straordinario e non continuativo, strettamente attinenti all'attività per la quale la licenza è stata rilasciata.

In questo caso le merci devono essere accompagnate dal documento di trasporto occasionale contenente la dichiarazione:

  • di proprietà dei beni;
  • della motivazione dell'occasionalità del trasporto.

L’ufficio è aperto al pubblico:
lunedì, dalle ore 09.00 alle 12.00.


 

torna su

trasporti@cittametropolitana.ve.it - fax (0039) 041 2501256