1

www.cittametropolitana.ve.it
 
Home della navigazione
La navigazione nella Laguna Veneta
Contrassegni di identificazione natanti


NAVIGAZIONE LAGUNARE E INTERNA:

LAGUNA

La Laguna di Venezia è la più grande laguna italiana, e presenta caratteristiche tali da richiedere attenzioni specifiche sotto qualsiasi punto di vista: tra questi, anche la navigazione, che si sviluppa in misura certamente più complessa rispetto a qualsiasi altra realtà italiana, con componenti di traffico diportistico, di servizi pubblici di linea e non di linea, di uso privato, di trasporto di merci di elevata intensità, operanti in ambienti di elevata fragilità (problema del moto ondoso) e spesso assai ristretti (problema dell’incidentalità e della sicurezza).

Molti sono gli enti che intervengono a vario titolo in tema di navigazione: Capitanerie di Porto, Motorizzazione Civile, Regione, Comuni, etc. La Città metropolitana di Venezia in particolare ha compiti e funzioni relative principalmente al riconoscimento della capacità professionale dei conducenti di natanti adibiti a servizi pubblici non di linea (taxi, motoscafi da noleggio, sandoli e gondole, trasporti di merci per conto terzi) e all’approvazione dei regolamenti comunali per l’esercizio di questi servizi.

A questa complessità di funzionamento fa riscontro altrettanta complessità della disciplina, che si basa su fonti normative diverse, emanate da molte autorità in tempi differenti, talvolta non uniformate e spesso difficilmente accessibili, tanto che la Città metropolitana è stata individuata dallo Stato come soggetto incaricato di realizzare una unica regolamentazione coordinata del traffico, d’intesa tra tutti gli enti a qualsiasi titolo competenti, che ha condotto nel 1998 all’approvazione di un apposito regolamento provinciale.

Nell’ambito di tale iniziativa di coordinamento, la Città metropolitana intende dare la massima diffusione a tutte le problematiche connesse e relative alla navigazione lagunare, anche in tema di sicurezza, e quindi dare adeguata pubblicizzazione anche delle regole per la navigazione, oltre che agli studi specificamente effettuati in proposito.

CANALI NAVIGABILI

Il territorio della Città metropolitana è interessato da una estesa rete navigabile costituita da fiumi e canali, dotati di un sistema di conche, non tutte attualmente funzionanti, che lo connette al capoluogo e ai principali poli delle province limitrofe di Padova e Treviso, oltre che a tutto il litorale friulano, sino a giungere a Trieste, verso est, e alla valle padana ad ovest.

Il sistema, sino all'avvento della motorizzazione stradale intensamente utilizzato per il trasporto di merci, dopo un periodo di scarso interesse ai fini della navigazione sta attualmente vedendo una ripresa del traffico essenzialmente turistico e diportistico, con l'aumento del numero di imbarcazioni per piccole crociere giornaliere e di unità da diporto a motore, sia per la presenza di numerosi poli di attrazione turistico-culturale lungo gli argini (basti pensare alla Riviera del Brenta), sia per la diffusione di darsene attrezzate per il diporto nautico.

La Città metropolitana di Venezia in materia ha competenze sulla programmazione generale del numero di imbarcazioni autorizzate al trasporto di passeggeri e merci da parte di ogni singolo comune e sulla vigilanza dello svolgimento dei servizi, nonché sull'autorizzazione dei servizi di linea.

torna su

trasporti@cittametropolitana.ve.it - fax (0039) 041 2501256