1


www.cittametropolitana.ve.it
 
Home Servizi circolazione
Agenzie e autoscuole:
Autoscuole
Richiesta utilizzo autovettura multiadattata
Convenzione per l'utilizzo dell'autovettura multiadattata
Elenco autoscuole
Agenzie (Studi di consulenza)
Agenzie (Studi consulenza) programmazione
Elenco agenzie
Legislazione sulle Autoscuole
Regolamento provinciale autorizzazione e vigilanza sulle autoscuole
Legislazione sulle Agenzie e Studi consulenza parte I
Legislazione sulle Agenzie e Studi consulenza parte II
Revisioni Veicoli
a Motore
Scuole Nautiche
Autorizzazioni distanze minime da ferrovie
Impianti carburante
Patente a Punti
Educazione stradale


SERVIZI ALLA CIRCOLAZIONE: AGENZIE ED AUTOSCUOLE E AUTOFFICINE REVISIONI

AGENZIE (STUDI DI CONSULENZA) PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO
(dott. Nicola Fusco tel. 041 2501984 - geom. Ivano Modenese tel. 041 2501263)

Orario di ricevimento del pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle 12:00

Come noto sulla base dell’art.  23, comma 1-ter, introdotto dalla legge  11 agosto 2014, n. 114, di conversione del d.l. 24 giugno 2014 n. 90, la Città Metropolitana di Venezia subentra alla Provincia omonima, con gli effetti successori di cui all'articolo 1, comma 16, della legge 7 aprile 2014, n. 56, dalla data di insediamento del consiglio metropolitano, avvenuta il 31 agosto 2015, esercitandone le funzioni.

La Città Metropolitana di Venezia subentra pertanto nei compiti in materia di regolamentazione, programmazione numerica, autorizzazione e vigilanza sugli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto (agenzie di pratiche automobilistiche e nautiche), in base alla legge 264/1991, già esercitati dalla Provincia di Venezia.

In base al D.Lgs. n. 112/1998, alla Provincia erano state conferite le funzioni relative agli esami per il conseguimento dell'idoneità all'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada.



REGOLAMENTO

Resta in vigore il regolamento provinciale per l'esercizio dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto, approvato con le deliberazioni n° 61497/III del 01/02/1996 e n° 13387/III del 09/05/1996 del Consiglio Provinciale , modificato con deliberazione consiliare n° 9509/VI del 02/04/1998.



PROGRAMMAZIONE NUMERICA

La programmazione del numero massimo degli studi, in base a quanto disposto dal D.M. 9 dicembre 1992, avviene su base provinciale in relazione al numero di veicoli circolanti immatricolati nella Provincia.

Il regolamento provinciale prevede che le nuove autorizzazioni vengano rilasciate soltanto qualora il numero degli studi presenti sia inferiore a quello derivante dalla programmazione numerica.



AUTORIZZAZIONI

Il rilascio di nuove autorizzazioni,  o il subentro nell'esercizio di attività  esistenti a seguito di trasferimenti di azienda, sarà  possibile solo per coloro che sono in possesso dell'apposito attestato di idoneità  professionale. L'attestato può essere conseguito previo superamento di un esame di idoneità  davanti una Commissione Provinciale competente per territorio in ragione della residenza dell'interessato, per chiunque intenda iniziare una nuova attività (vedi sotto per la Città Metropolitana di Venezia).
Prima di iniziare le pratiche per l'eventuale acquisto o apertura di uno studio di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto è quindi opportuno rivolgersi all'Ufficio per informazioni e/o chiarimenti.

MODELLO DI DOMANDA (formato PDF)

Se non avete a disposizione il programma ACROBAT READER si può scaricare gratuitamente dal sito Adobe
Acrobat



VIGILANZA

La vigilanza sull'applicazione delle norme del presente Regolamento è ora affidata alla Città Metropolitana di Venezia e ai Comuni ai sensi dell'art. 9 della legge 264/91. Essa può essere espletata direttamente dai dipendenti dello stesso Servizio muniti di apposita tessera di riconoscimento, tramite i vigili provinciali mediante la collaborazione dei vigili urbani del Comune in cui ha sede lo Studio - espressamente richiesta dal Servizio Trasporti - e da tutti gli agenti di polizia giudiziaria, e in particolare alla Polizia della Strada.


PERSONALE DEGLI STUDI DI CONSULENZA

Fatta salva la responsabilità professionale in capo alla persona indicata nell'autorizzazione, gli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto possono avvalersi, per gli adempimenti puramente esecutivi anche presso uffici pubblici, di proprio personale, riconosciuto dalla Città Metropolitana di Venezia con il rilascio di una tessera con fotografia.

Essa sarà rilasciata su richiesta sottoscritta dal titolare dell'impresa o dal responsabile professionale dell'attività o Ente, a garanzia del possesso dei requisiti prescritti. Il richiedente pertanto risponde personalmente delle tessere richieste e del possesso dei requisiti prescritti per il personale abilitato, con obbligo di restituzione immediata di quelle relative a soggetti non più legittimati.

Periodicamente, l'elenco aggiornato dei possessori di tessera valida di riconoscimento viene trasmesso a tutti gli uffici pubblici presso cui gli studi di consulenza sono abilitati a operare (Ufficio Periferico DTT di Venezia, Uffici Marittimi della Direzione Marittima di Venezia, Ispettorato di Porto di Venezia, ACI-PRA, etc.)

MODELLO DI DOMANDA (formato PDF)


ESAME DI IDONEITÀ PROFESSIONALE

Dal 2001, la Provincia di Venezia, ora Città metropolitana di Venezia, ha dato attuazione a quanto previsto dall'art. 105 comma 3 lett. g) del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, che ha delegato alle Province l'effettuazione degli esami per il conseguimento dell'attestato di idoneità professionale all'esercizio dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto di cui al comma 1, art.. 5 della citata legge 8 agosto 1991, n. 264.

La disciplina dell'effettuazione dell'esame è stata dettata con il regolamento (file PDF) approvato con deliberazione della Giunta Provinciale prot. n. 39612/207 di verb. del 10.07.2002, tutt'ora vigente, cui si rinvia: è necessario il possesso di un diploma di istruzione superiore di secondo grado, o equiparato, e non aver subito condanne per determinati reati.

E' prevista una sessione d'esame all'anno, di cui viene data notizia a mezzo pubblicazione del bando con la relativa domanda (file PDF), viene pubblicato all'Albo della Città metropolitana di Venezia. In esso sono riportati i requisiti per l'ammissione, il termine della scadenza per la presentazione delle domande, le materie oggetto dell'esame articolate secondo i seguenti argomenti:
a) disciplina della circolazione stradale;
b) legislazione sull'autotrasporto;
c) disciplina della navigazione e legislazione complementare;
d) legislazione sul pubblico registro automobilistico;
e) legislazione tributaria afferente al settore.

Per la prossima sessione d'esame, la domanda di partecipazione deve essere presentata entro la data indicata nel bando. È necessario effettuare un versamento di € 51,65, presso la Tesoreria della Città metropolitana di Venezia per il pagamento dei diritti di segreteria, che in nessun caso verrà rimborsato: la relativa attestazione di pagamento, nella cui causale dovrà essere specificato l'esame per il quale i diritti sono stati versati, dovrà essere allegata alla domanda di ammissione.

L'esame consiste in quesiti a risposta multipla predeterminata e l'idoneità viene acquisita rispondendo correttamente ad almeno quattro quesiti per ogni disciplina formante oggetto del programma d'esame.

La Commissione Provinciale predispone in anticipo le Domande (file PDF) e le Risposte (file PDF) mantenendole debitamente aggiornate

ATTESTATO DI IDONEITÀ PROFESSIONALE

L'attestato di idoneità professionale, nel modello conforme a quello di cui all'allegato C al regolamento provinciale, è rilasciato dal Dirigente del Servizio Trasporti, sulla base degli elenchi trasmessi dalla Commissione Provinciale, dopo averli approvati, previo pagamento dell'imposta di bollo da parte dell'interessato.


LEGISLAZIONE E NORMATIVE

ELENCO STUDI DI CONSULENZA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA

torna su

trasporti@cittametropolitana.ve.it - fax (0039) 041 2501256